Innovazione Start-Up

#StartupGenome | I consigli per aggiungere una startup e strutturare la scheda

Nella prima parte di questo post abbiamo visto la fase di registrazione a StartupGenome e come compilare al meglio il proprio profilo con le informazioni necessarie. Oggi vedremo l’aggiunta di una startup e come strutturare al meglio la relativa scheda. Se al passo 6 del precedente post avete già aggiunto la vostra startup, allora dovete semplicemente cercarla nel box in alto a destra e poi cliccare il pulsante “Edit Organization Info”, sempre in alto a destra, e saltare il punto successivo, andando al passo 2. Se invece non avete aggiunto la vostra startup in precedenza, potete farlo direttamente dal pulsante …

#StartupGenome | I consigli per aggiungere una startup e strutturare la scheda

Nella prima parte di questo post abbiamo visto la fase di registrazione a StartupGenome e come compilare al meglio il proprio profilo con le informazioni necessarie. Oggi vedremo l’aggiunta di una startup e come strutturare al meglio la relativa scheda.

Se al passo 6 del precedente post avete già aggiunto la vostra startup, allora dovete semplicemente cercarla nel box in alto a destra e poi cliccare il pulsante “Edit Organization Info”, sempre in alto a destra, e saltare il punto successivo, andando al passo 2.

  1. Se invece non avete aggiunto la vostra startup in precedenza, potete farlo direttamente dal pulsante “Add new Organization”. In questa schermata dovrete inserire le informazioni basilari della vostra startup. Nella voce “name” inserite il nome della vostra azienda e ricordatevi che non è necessario aggiungere la forma societaria (Srl, spa, ecc). La voce “slug”, come per l’utente, rappresenta l’identificativo univoco che sarà assegnato come indirizzo alla vostra startup. Evitate quindi di scegliere nomi strani. Ad esempio se la vostra startup si chiama “Nome figo con spazi” allora scegliete uno slug del tipo “nome-figo-con-spazi” in modo da avere come indirizzo startupgenome.com/nome-figo-con-spazi. La voce “categories” è importantissima e identifica che tipo di organizzazione state inserendo.Nella maggior parte dei casi penso si tratti di startup, altrimenti scegliete quella che più vi si addice. “Industries” indica i vostri mercati di riferimento, potete aggiungerne più di uno anche se la scelta non è molto vasta. Poi ci sono le voci “physical address” e “description” che ho visto lasciate in bianco da molti startupper italiani. In realtà sono entrambe molto importanti. Soprattutto la seconda! Ricordate che dopo 200 caratteri vengono aggiunti i puntini sospensivi e il pulsante “more”, vi consiglio quindi di scrivere prima un paragrafo molto breve che riassume la vostra attività e poi, se volete, scendere nei dettagli.Poi c’è il box “Other Informations” che contiene tre campi: “founded date” ovvero la data di fondazione (se non siete ancora una società potete lasciarla in bianco); “tags” dove vi consiglio di non ripetere informazioni inserite già nelle voci “industries” e “categories”; “status” dove lasciare semplicemente selezionata la voce “active”.
  2. Una volta salvata la vostra startup, cercatela nel box in alto, portatevi nella relativa pagina e cliccate sul pulsante “Edit Organization Info”. La prima schermata che si presenta è quella di “Organizations Details” che abbiamo appena completato al punto 1. Passiamo quindi al menu successivo “Contact Info”.Nella parte in alto bisogna inserire indirizzo, numero di telefono e sito web. Inutile dirvi che almeno il sito web è necessario. Nella parte in basso invece sono presenti tutti i link ai vari social media: Facebook, Twitter, Crunchbase, Linkedin e AngelList. Qualcuno mi ha chiesto se fosse necessario riempire tutti i campi. Facebook e Twitter non potete non averli e, per quanto riguarda gli ultimi tre, almeno uno vi consiglio di crearlo. Se siete indecisi, iniziate da AngelList che attualmente è il social di riferimento per il mondo startup. Poi potete replicare le stesse informazioni sui vari Crunchbase e Linkedin ricordandovi, però, di tenerle sempre aggiornate e allineate!
  3. Nel terzo menu “associated users” dovrete aggiungere gli utenti che fanno parte della startup. Più ne mettete e meglio è. Questa sezione non riguarda solo i founders, potete aggiungere anche i dipendenti, gli advisors, ecc. Ovviamente necessitano tutti di un account su startupgenome.
  4. La sezione “investments made” riguarda gli investimenti che la vostra società ha fatto in altre aziende. Attenzione quindi, non dovete indicare gli investimenti da voi ricevuti ma quelli effettuati. Se siete una startup questa voce andrà quasi sicuramente lasciata vuota. E’ molto importante invece compilarla se siete degli incubatori, dei Venture Capital o degli Angel Investors. In questo caso, cercate di essere il più dettagliati possibile.
  5. Infine, nella sezione “investments received” dovete indicare gli investimenti che la vostra startup ha ricevuto. Ne potete aggiungere più di uno cliccando il pulsante in alto a destra “add investment”.Le voci da compilare non sono tante. Per prima cosa dovete indicare chi ha effettuato l’investimento sotto la voce “investors”. Se non trovate il vostro investitore nel sistema, contattatemi e provvederò ad aggiungerlo. Poi dovete indicare la tipologia di investimento (round code); l’ammontare della somma investita (questo campo è facoltativo); la data dell’investimento; un url associato. Vi consiglio di inserire sempre un url associato per dare maggiore credibilità alla notizia. Se la news è stata riportata su qualche giornale online o avete un blog aziendale, quella è un’ottima fonte da citare.

Questo è quanto. Se avete dubbi o problemi di qualsiasi tipo contattatemi direttamente o utilizzate i commenti a questo post.

Un consiglio finale per chiudere: se siete indecisi su alcuni punti o cercate ispirazione, date un’occhiata ai profili di startup famose (come twitter, foursquare, facebook, ecc) e prendete spunto dalle loro schede.

Salerno, 29 agosto 2013

RAFFAELE GAITO

Per questa notizia ringraziamo:

Che Futuro! » Startup Italia

e vi invitiamo a continuare la lettura su:

#StartupGenome | I consigli per aggiungere una startup e strutturare la scheda

#StartupGenome | I consigli per aggiungere una startup e strutturare la scheda

Post Comment