Master in coaching: chi è e cosa fa un coach

Master in coaching: chi è e cosa fa un coach

Il Coach è un professionista, esperto di processi evolutivi che affianca i propri Clienti nel raggiungimento di propri obiettivi.

  • Fin qui, la definizione appare piuttosto generica. Aggiungiamo allora qualche ulteriore distinguo:Il Coach non è un consulente, cioè un esperto di uno specifico dominio di conoscenze, è un facilitatore dell'autoconsapevolezza e del cambiamento

    Non interviene quindi trasmettendo al cliente conoscenze, interpretazioni o chiavi di lettura; e neanche suggestionandolo verso delle "visioni più positive della realtà". Bensì il suo ruolo è di facilitare un auto-ascolto e un auto-apprendimento; stimolare l'osservazione della realtà per quella che è. E allo stesso tempo aiutare il cliente a individuare con totale chiarezza lo "stato desiderato": dove vorrebbe venirsi a trovare; partendo dalla fiducia – sincera e incondizionata – che il cliente abbia già in sé tutte le potenzialità che gli occorrono per riuscirci.
     

  • Il Coach non sa quale sia la soluzione per il cliente, guai se pensasse di saperlo!: il coach deve essere abile nell'abitare uno stato di non conoscenza

    Nel "Master in Coaching evolutivo" abbiamo coniato il termine "EGOLESS" per indicare la capacità di mettere in sordina il proprio ego e la propria "mappa della realtà: è una competenza che viene allenata lungo tutto il corso. Se un Coach pensasse di sapere quale siano le risposte cui il cliente deve giungere, tenderebbe – anche involontariamente – a "pilotarlo" e a distogliere la sua totale attenzione dalla persona.
     

  • Il processo di coaching aiuterà il cliente a colmare il divario che c'è tra lo stato iniziale (la situazione attuale) e lo stato desiderato (il risultato da raggiungere), attraverso delle azioni concrete

    L'aspetto che non va mai perso di vista è che per raggiungere un qualsiasi obiettivo bisogna diventare "la persona in grado di raggiungerlo". Le semplici tecniche non bastano. Bisognerà dunque identificare – accanto all' obiettivo di risultato (non sempre totalmente sotto il proprio controllo) – anche l'"obiettivo di apprendimento" = il setting specifico di competenze, atteggiamenti, valori e convinzioni sui quali coach e cliente lavoreranno insieme durante il percorso e l'"obiettivo evolutivo" = perché è importante per il cliente ottenere questo risultato, qual'è il suo ruolo e significato.
     

  • Essendo il coaching una facilitazione di processo, non di contenuto, può affrontare qualsiasi tipo di obiettivo

    Qualsiasi obiettivo (personale, aziendale, di benessere, ecc..) è raggiungibile, proprio perché sarà il cliente (il vero "esperto" della propria realtà) a trovare in sé stesso le risposte e le soluzioni che sta cercando, e a decidere le azioni
     

  • Cosa avviene durante una sessione di Coaching evolutivo? Il Coach stimola l'autoconsapevolezza attraverso ascolto attivo, domande potenti e feedback

    Le DOMANDE di un Coach si focalizzano su aspetti di processo: cioè sul "modo in cui" il Coachee affronta la propria realtà, per aiutarlo a chiarire le dinamiche interne con cui si confronta, e ad esplorare il "non ancora pensato", il "non ancora agito".  Un COACH EVOLUTIVO, in particolare, facilita anche una consapevolezza corporea ed emozionale, non solamente cognitiva. L'allineamento mente-corpo-emozioni è un aspetto fondamentale per il benessere e per il raggiungimento di qualsiasi risultato
     

  • Diventare Coach significa acquisire le competenze distintive del Coaching, che sono codificate dalle più importanti Associazione professionali di Coaching, quali ICF e AICP

    Molte di queste competenze sono "trasversali", utilizzabili non solo nel coaching, ma anche in altri ambiti professionali e personali. Non a caso sono molti i liberi professionisti (consulenti, psicologi, formatori, insegnanti,responsabili hr, ecc..) che decidono di frequentare la nostra scuola.

Il Master in Coaching evolutivo di ICTF è una scuola di avvio alla attività professionale di COACH EVOLUTIVO, riconosciuta dalla Associazione Italiana Coach Professionisti, ed in linea con le caratteristiche definite da ICF; ed è anche una Percorso di sviluppo della propria autoconsapevolezza e dei propri talenti. La nona edizione partirà il prossimo 29 maggio. Se sei interessato contattaci tramite il nostro sito web, alla pagina Master in Coaching evolutivo, oppure al tel. 0658301696.

Daniele Mattoni, Responsabile Didattico del Master in Coaching evolutivo ICTF