Miscellanea

La Valle degli affetti: il cimitero per animali di Pescara

La Valle degli affetti: il cimitero per animali di Pescara

Quando si pensa alle onoranze funebri e ai servizi delle agenzie funebri come la Cattolica San Lorenzo si pensa a tutto ciò che riguarda la dolorosa perdita di un familiare, raramente si annoverano tra i “familiari” anche gli animali domestici che occupano gran parte delle vite dei loro possessori. Cani e gatti sono da sempre i più fedeli e cari amici dell’uomo e quando muoiono si rompono degli equilibri e la sofferenza è altrettanto grande e indicibile. Per la egge e per un senso di rispetto verso il proprio animale, da diversi anni, è diffusa la pratica della cremazione di cani e gatti e di conseguenza è sempre più diffusa la costruzione di cimiteri per animali domestici. Tra questi non si può non citare la Valle degli Affetti a Pescara (Abruzzo).

Un luogo della memoria per gli animali in Abruzzo

In Abruzzo, il 35% della popolazione possiede un animale da compagnia, forse una delle più alte concentrazioni in Italia, ma c’è voluto tempo e tanta burocrazia prima che l’Abruzzo riuscisse a ottenere il suo cimitero per animali. Nato nell’agosto del 2008, la Valle degli affetti si trova a Manoppello in provincia di Pescara. Il cimitero è predisposto all’accoglienza delle “spoglie” di cani e gatti, primariamente, ma anche di piccoli altri animali da affezione. Il cimitero si trova esattamente in località Contrada Valvone, situata lungo la SS 5 – ovvero la Tiburtina Valeria – a circa 2, 5 km dall’uscita “Alanno – Scafa” (A25 Pescara-Roma, seguire le indicazioni per Manoppello).

La necessità di istituire degli spazi idonei per la sepoltura degli animali di compagnia è dovuta anche al rapporto e al “servizio” che molti di questi animali svolgono per l’essere umano, basti pensare ai cani guida per i non vedenti, ai cani di salvataggio, anti-valanga, della protezione civile, impiegati nella polizia per la sicurezza della collettività, gli animali impiegati nella pet therapy di ogni razza e tipologia. Perché non mantenere una continuità affettiva uomo-animale anche dopo il decesso di quest’ultimo? Inoltre, la predisposizione di cimiteri per animali contribuisce al controllo del randagismo o per lo meno dell’abbandono e conseguente morte lungo le strade degli animali abbandonati che possono trovare in questo modo una soluzione per eliminare dalle strade le carcasse, a favore dell’igiene pubblica.

Quali sono i servizi offerti dalla Valle degli Affetti

La struttura accoglie gli animali da compagnia e d’affezione offrendo la sepoltura per un periodo minimo di cinque anni. Allo scadere del periodo, i padroni possono rinnovare il servizio per ulteriori 5 anni. Oltre alla sepoltura, il servizio comprende:

  • Apposizione della lapide in marmo (solitamente 60 X 35 cm) con scritta di riconoscimento del nome dell’animale, numero identificativo del lotto di seppellimento, numero progressivo, data di nascita e morte;
  • Manutenzione delle lapidi per tutta la durata di permanenza;
  • Rilascio del certificato di morte da parte del veterinario interno (con costo aggiuntivo).

Per poter far accettare il proprio animale è, infatti, obbligatorio per il proprietario presentare il certificato di morte – firmato dal proprio veterinario o altro veterinario accreditato – che attesti che l’animale non è morto per causa di malattie infettive.

La struttura – sebbene di pubblica utilità – non è sovvenzionato da enti istituzionali e si affida alla collaborazione dei volontari e all’aiuto finanziario dei donatori.

Post Comment