Miscellanea

Il futuro del settore del gioco dipende dalle acquisizioni e dalle fusioni

Il futuro del settore del gioco è assicurato in tutti i mercati grazie all’acquisizione e alla fusione delle compagnie più forti a livello internazionale.

Se facciamo riferimento all’industria del gioco inglese, possiamo affermare che è quella che ha assistito alla maggior parte delle fusioni tra le più grandi aziende di gioco, che hanno operato in tale direzione al fine di “assicurarsi” un futuro. Una tendenza che sta diventando globale e che sta inducendo altre società a seguire l’esempio inglese, “mettersi insieme” per dar man forte alle proprie risorse finanziarie. L’elenco delle compagnie che si sono unite e la quantità di denaro investito è enorme: una delle ultime inversioni più importanti è stata quella che ha riguardato Labdrokes e Gala Coral, per un valore di 3,1 miliardi di euro e quella tra Paddy Power e Betfair, per un valore di 8 miliardi.

Secondo i dati, l’industria globale del gioco, è riuscita a sopravvivere ai grandi cambiamenti riguardanti i regolamenti e alla continua concorrenza, grazie al sistema delle fusioni e delle acquisizioni.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

I motivi dell’aumento dei connubi tra imprese

Secondo gli analisti sono due i motivi principali che stanno alla base dell’aumento dei connubi tra le diverse imprese. Uno di questi è riconducibile al fatto che stanno cercando di compensare i costi derivanti dalla tassazione e dal crescente sviluppo tecnologico. In secondo luogo, stanno cercando di trovare nuove strategie per far crescere un mercato che diventa sempre più competitivo.

La Commissione dei Giochi, ha rilevato un aumento degli utili nel mercato riferito al settore dell’iGaming inglese. Si è passati da 7,7 miliardi di euro del 2010 ai 9,8 del 2014. La cosa più interessante è il fatto che la maggior parte di questo aumento è dovuto al gioco d’azzardo online, soprattutto quello legato ai dispositivi mobili. C’è anche da dire che sono tempi difficili per i commercianti di High Street, minacciati da un contesto normativo alquanto complicato, con un tetto massimo di 69 euro per le scommesse sulle macchine da gioco. Ciò comporta che quei giocatori che vogliono “giocarsi” più di 69 euro, non possono farlo a causa di questa restrizione. Inoltre, anche i casinò terrestri sono molto costosi.

I più forti sopravvivono

Una delle più importanti fusioni in Europa è stata quella tra Labdrokes y Gala Coral. Le due aziende insieme avranno più o meno 4000 negozi di scommesse, che secondo le previsioni frutteranno 90 milioni di euro.

Paul Leyland di Regulus Partners ha affermato che queste due imprese possono eliminare i costi di duplicazione e dovrebbero accordarsi su quale potrebbe essere il modo migliore per guidare la gestione della nuova società. In questo modo, svilupperanno una posizione forte nel settore. Ha anche aggiunto che dovrebbero investire di più in prodotti di telefonia mobile

La fusione tra Paddy Power e Betfair è stata di grande interesse per l’industria del gioco internazionale, anche per l’industria del gioco italiana. La fusione tra le due società, si è assicurata una posizione solida per il dominio dei giochi e in particolare per il gioco d’azzardo online. I giochi online stanno diventando sempre più importanti nel settore e molto redditizi, motivo per cui molti paesi stanno cominciando a regolamentare questo settore e ad aprire le frontiere agli investitori internazionali. Il 2014 ha visto in Italia l’approdo della piattaforma di casinò online 32Red, che ha deciso di investire su uno dei bacini d’utenza più importanti d’Europa.

Rivalità nel settore dei giochi online

Oggigiorno non è facile gestire un sito di giochi online. La competitività è estrema e i manager aziendali devono prestare attenzione a molte peculiarità al fine di attrarre più giocatori possibili. Sono finiti i giorni in cui si poteva aprire un sito di casinò online e controllare dopo qualche mese il denaro incassato. Il mercato del gioco online di oggi è molto più competitivo, pertanto ottenere risultati richiede strategie oculate sia in termini di marketing, sia in termini di sviluppo tecnologico.

Nei prossimi mesi si ipotizza che saranno molte le compagnie che uniranno le proprie forze. Questo potrebbe rappresentare un ulteriore pericolo per i casinò terrestri, anche se non avranno molto da temere se organizzati e gestiti correttamente.

Post Comment