Internazionalizzazione

La scelta di un buon kit per la ricostruzione unghie

 

La nail art, ovvero l'arte di dipingere e decorare le unghie, in questi ultimi tempi, è protagonista indiscussa di un vero e proprio boom, che è arrivato a coinvolgere, e piacevolmente (s)travolgere, almeno 8 donne su 10.
E, dati alla mano (mai espressione potrebbe essere più azzeccata), nell'immediato futuro anche le 2 donne che non si sono fatte prendere la mano, anzi le mani, dalla sconvolgente ed irrefrenabile voglia di colorare, illuminare, allungare, far brillare e cambiare forma alle proprie unghie, lo faranno molto presto.
Sì perché, si tratta di una vera e propria epidemia di bellezza.

 

Un fenomeno di grande valore estetico, quello che sta dilagando a macchia d'olio…
Olio che non può mancare nel kit del perfetto esecutore di unghie a regola d'arte.
Vediamo a quali altri elementi si deve accompagnare.
Il primo strumento della lista, senza il quale a niente servirebbe l'intero lavoro di ricostruzione, è rappresentato dalla lampada UV.
Questa deve essere rigorosamente a raggi ultravioletti (UV) per polimerizzare il gel, che, diversamente da uno smalto tradizionale, non si stabilizza (asciuga) coi vecchi e tradizionali metodi…soffiandoci sopra…

 

 

Passiamo, poi, all'altro elemento altrettanto fondamentale: il gel ricostruttivo.
E di gel ce ne sono diversi.
Il gel base, il primo da applicarsi per preparare l'unghia ai successivi trattamenti.
Il gel modellante, con il quale si da forma all'idea desiderata.
Il gel sigillante che chiude ed assicura l'inalterabilità nel tempo del risultato ottenuto.
Tutti i gel sono contenuti in boccette di diversi formati; si consigliano contenitori di 15 ml.
Perché il gel aderisca perfettamente all'unghia, vi è il primer, che svolge il ruolo di mediatore tra l'unghia naturale e la componente ricostruita.
A questo punto la ricostruzione ha bisogno di una accurata limatura e gli strumenti che non mancano mai in un kit di ricostruzione unghie sono le lime ed i buffer.

 

 

Ma il gel come si applica?

 

 

Con i pennelli!

Ne esistono una infinità, diversi per grandezza, lunghezza, quantità di setole…
Sarebbe bene averne almeno 4.
Uno con la punta fine per il disegno ed il decoro; uno a ventaglio per l'applicazione di glitter e la realizzazione di sfumature; uno con la punta iper-sottile e lunga per le linee ed infine il pennello angolato a sezione piatta.

 

 

Altro ingrediente per una ricostruzione ad hoc sono le tip, ovvero le unghie finte che si applicano con la colla tip, non a caso, e si modellano in forma e lunghezza con il cutter tip.
Tutto il resto è: rotolo pads un cotone speciale che non lascia pelucchi, pennello in setola per rimuovere i residui della limatura, cleanser per ripulire l'unghia a lavoro effettuato.
E l'olio?
L'olio per tenere idratate le cuticole.