Internazionalizzazione

George Soros: la storia del famoso imprenditore

Una delle attività finanziarie che sta prendendo piede in questi ultimi anni, è sicuramente il trading online, il quale consiste nella compravendita di azioni, titoli di stato e molti altri titoli finanziari, con l’utilizzo della grande rete di internet. Quest’attività viene praticata sul web solamente da pochi anni.

Infatti, prima veniva praticata totalmente in modo manuale dai grandi imprenditori e finanziatori del mondo. Tra questi, uno in particolare è riuscito a fare grande il proprio nomee, rendendolo famoso in tutto il mondo: parliamo di George Soros. Forse non tutti sanno di chi si tratta, per questo siamo qui a presentarvi uno dei più famosi e ricchi imprenditori al mondo.

Il successo

George Soros è un imprenditore, economista, attivista e trader ungherese. Divenne famoso nel 1992, durante il noto Mercoledì Nero del 16 Settembre, giorno in cui venne riuscì a svalutare la sterlina inglese. Soros iniziò infatti a vendere sterline allo scoperto per più di 10 miliardi di dollari, sia per aumentare i propri tassi d’interesse, sia per quanto riguarda il tasso di cambio della moneta.

A causa di questa sua speculazione monetaria, la Banca d’Inghilterra dovette far uscire la sterlina dal Sistema Monetario Europeo, facendola così svalutare e facendo guadagnare ben 1 miliardo di dollari a Soros. Questo episodio, gli diede la nomina de “l’uomo che gettò sul lastrico la Banca d’Inghilterra”.

Anche il nostro paese, durante lo stesso giorno, fu colpito da una speculazione monetaria di Soros ed altri speculatori. Iniziò infatti a vendere lire allo scoperto, causando una perdita valutaria di circa 50 miliardi di dollari. A seguito di questi fatti, la Lira italiana, ebbe una perdita del 30% del suo valore e uscì anch’essa dal Sistema Monetario Europeo.

George Soros è inoltre il Presidente della Soros Fund, della Open Society ed è sia fondatore che consigliere del Quantum Group. Coltiva altre passioni oltre a quelle finanziarie, come ad esempio la filosofia, insegnatagli dal suo maestro giovanile e famoso filosofo Karl Popper, che lo spingerà a finanziare noti gruppi per i diritti umani come ad esempio gruppi anti-apartheid e altri ancora.

Un’altra passione dell’imprenditore ungherese, è la politica. Molto spesso si schierò apertamente a favore o contro un politico, finanziandone anche le elezioni. Chi lo conosce, ricorderà sicuramente l’accanimento contro l’allora Presidente degli Stati Uniti George W. Bush, dichiarando una questione di vita la sua rimozione dalla presidenza dell’America.

Post Comment