Imprenditori e Imprese

Apertura di un negozio: i primi passi

Aprire un negozio fino a qualche anno fa era una pratica abbastanza semplice, bastava avere il denaro necessario per poter affittare un locale e comprare le attrezzature e il grosso era fatto. Oggi come oggi, non è più possibile aprire una nuova attività in questo modo: le attività commerciali sono molto controllate.

Con una fitta rete di permessi, affitti e quant’altro avviare un negozio non è semplicissimo. Lunghe e complesse questioni burocratiche sono ciò che ci si deve aspettare se si vuole aprire una nuova attività, in particolare se ciò che viene venduto riguarda la sfera alimentare.

Come cominciare?

Il primo problema che ci si pone, generalmente è: con quali soldi? Beh è la prima domanda che ci viene in mente quando si vuole aprire un negozio. Sicuramente esistono molti metodi per riuscire a reperire quanto necessario per cominciare ad avviare l’attività.

Visto il periodo di crisi che il nostro Paese sta vivendo, molte banche e finanziarie hanno deciso di concedere ai giovani imprenditori dei finanziamenti mirati proprio all’apertura di nuove attività. Ovviamente vengono concessi dopo aver presentato il business plan dell’azienda che si intende aprire.

Bisogna, inoltre, dimostrare che si ha una partita IVA. Un elemento da non sottovalutare, infatti, è proprio l’attribuzione della partita IVA. A cosa serve? Innanzi tutto, senza non è assolutamente possibile aprire un’attività commerciale, poi essa consente di versare l’Iva allo Stato. Aprire una partita Iva ha un costo irrisorio, costo che va pagato per diventare a tutti gli effetti un commerciante.

Il locale dove aprire

Un altro problema che si deve affrontare all’apertura di una nuova attività è quello che riguarda il locale: trovare un negozio non è sempre così semplice. Se non lo si ha, come nella maggior parte dei casi succede, il commerciante dovrà trovare il luogo più adatto a posizionare la sua attività commerciale.

Bisogna considerare diversi fattori: quante attività dello stesso tipo sono nella zona, se può essere una zona adatta alla tipologia di attività e molti altri aspetti. Generalmente tutto questo viene fatto tramite un’analisi di mercato. Una volta compiuti questi primi passi non resta che arredare e partire.

Post Comment